Frankie Morello interpreta le collezioni autunno - inverno 2013 proiettandole in uno spazio ottico infinito e illusorio.
Se l’uomo, girando su stesso, si situa in uno spazio intimo, criptico e spirituale, la donna abita un ambiente più esteso, marziale, creando infinite distese di armate immaginarie.

Point of you vuole portare l’osservatore ad essere epicentro generativo di questi spazi, diventando parte delle vetrine o elemento decorativo all'interno della boutique. La visione della propria immagine, ora traslata, ora invertita, dialoga con i video delle collezioni e induce il pubblico in una atmosfera straniante, propria di una conturbante illusione ottica.
Attraverso due installazioni multimediali interattive che occuperanno vetrina e interno Point of you porta l’osservatore nella realtà immaginaria racchiusa all’interno di specchi incantati in cui perdersi e riconoscersi, scoprire la fugacità di un gioco di rimandi tra ciò che è reale(il soggetto che si specchia ) e ciò che è virtuale (le immagini della collezione).
L’osservatore si riflette naturalmente sugli specchi/soglia che grazie a un sistema interattivo rimandano l’immagine con un leggero ritardo, creando un effetto straniante. Questi vedrà, infatti, la propria immagine precederlo, riflessa sugli specchi davanti ai quali non è ancora passato. Il sistema si avvale di schermi particolari, specchianti e trasparenti allo stesso tempo, che grazie all’utilizzo del computer vision e un sistema di capturing e messa in onda appositamente progettato, catturano l’immagine e la rimandano sulla superficie specchiante.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Studio = O.