Da Sabato 19 Giugno a Domenica 27 Giugno 2010 la boutique Frankie Morello ha ospitato alcune delle più famose opere d’arte dell’artista inglese Robert Bradford.

La mostra è stato il secondo appuntamento del più ampio progetto “Frankie Morello meets art”, fortemente voluto dai due stilisti Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti da sempre amanti dell’arte contemporanea.

Commistione, eterogeneità, interazione contraddistinguono lo stile Frankie Morello e sono alla base di questa serie di appuntamenti “artistici” il cui scopo è creare un dialogo aperto con l’arte e le sue innumerevoli espressioni.

La collaborazione tra l’artista e la Maison Frankie Morello è nata dalla comune visione ironica della vita e dalla passione che i designers hanno per tutto ciò che riguarda il mondo del giocattolo da collezione.





Robert Bradford crea le sue opere costruendo un’anima di legno dalle più svariate forme e dimensioni che in un secondo momento viene interamente ricoperta da centinaia di piccoli giocattoli come ad esempio macchinine, pupazzetti, pistole ad acqua.

L’artista ritiene che ogni singolo pezzo utilizzato per rivestire l’opera abbia una sua storia da “raccontare” e sarà proprio l’unione di tanti singoli “passati” a riempire l’anima “vuota” di legno donandogli una sua profondità concettuale.

 

Robert Bradford nasce a Londra e da sempre ha sentito dentro di sé una forte vena artistica.

Dopo aver conseguito una laurea presso la Ravensbourne College of Art segue un master in Filmografia al Royal College of Art di Londra.

Al momento ha una cattedra presso la San Diego State University in California.

Nel 2004 inizia a creare le sue sculture di giocattoli riscuotendo un incredibile successo a livello internazionale.

Attualmente le sue opere sono esposte in molte delle più famose gallerie di Londra (MARK JASON GALLERY), New York (RIPLEYS MUSEUM), Parigi (BY ENVIE D' ART).